Innovazione nel Mezzogiorno: al via le manifestazioni di interesse

Creazione di infrastrutture materiali o rigenerazione di quelle abbandonate, promozione dello sviluppo di capitale umano altamente qualificato, ricerca multidisciplinare, creazione e attrazione di impese innovative: è l’obiettivo della manifestazione di interesse di idee progettuali, da ammettere in una procedura negoziata, per la riqualificazione di siti e la creazione di ecosistemi dell’innovazione nelle regioni del Mezzogiorno.

Trecentocinquanta milioni di euro è la dotazione finanziaria che andrà a beneficio di Università, centri di ricerca, imprese, amministrazioni pubbliche e organizzazioni del terzo settore, per progetti da gestire in cooperazione con un minimo di tre soggetti da coinvolgere.

 

L’ammontare dell’investimento consentito per ciascun progetto può variare tra euro 10.000.000 di e euro 90.000.000 di euro e l’entità del finanziamento può coprire fino al 100% dei costi ammissibili.

Tra le spese finanziabili sono inclusi i fabbricati, i terreni destinati ad ospitare le attività di ricerca, trasferimento tecnologico e alta formazione, comprese le spese di recupero, ristrutturazione, riqualificazione e ampliamento degli immobili; sono ammissibili i costi delle cessioni a condizioni commerciali. Macchinari, strumenti, attrezzature e degli impianti ad essi connessi, solo se di nuova acquisizione; sono inclusi i collegati diritti di brevetto, licenze, know how o altre forme di proprietà intellettuale. La durata massima dei progetti non deve superare i 36 mesi.

La scadenza per la presentazione delle manifestazioni di interesse è il 12 novembre 2021.

Per una valutazione preliminare d’accesso e la stesura delle idee progettuali, contatta un esperto di PJ Consulting.

Contatti

 

 

Mise: pubblicato il bando per la realizzazione di progetti pilota

Valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile, transizione ecologica, autoimprenditorialità e riqualificazione delle aree urbane e delle Aree Interne, realizzazione e ammodernamento di infrastrutture pubbliche: sono i progetti di investimento che beneficeranno delle agevolazioni previste dal bando sui progetti pilota innovativi a cui possono partecipare le PMI e gli enti locali.

Il bando, pubblicato dal Mise con l’intento di favorire la promozione e lo sviluppo del sistema produttivo sul territorio nazionale, prevede una dotazione finanziaria di 100milioni di euro e stabilisce i termini e le modalità per la richiesta dei contributi agevolativi per progetti pilota finanziabili con un ammontare massimo di 10milioni di euro.

Tra gli interventi ammissibili: progetti di investimento, avviamento, innovazione, nonché i progetti di investimento nel settore della produzione agricola primaria, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e nel settore della pesca e dell’acquacoltura.

La domanda dovrà essere presentata dai responsabili dei Patti Territoriali ancora operativi, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto, entro il 15/02/2022.

Una commissione tecnica valuterà i progetti pilota secondo criteri e punteggi stabiliti con decreto. Il soggetto gestore sarà Unioncamere.

Per informazioni e approfondimenti, contattare un manager di PJ Consulting.

Contatti

INNOPROCESS. LE ISTRUTTORIE CONFERMANO TUTTI I PROGETTI PRESENTATI DA PJ CONULTING

Risultati istruttori esclusivamente positivi per i progetti di Innovazione e Digitalizzazione presentati da PJ Consulting a partire dalla fine di luglio 2020.

 

Cybersecurity, realizzazione di siti e-commerce, innovazione di processo, cambiamento organizzativo, sono solo alcuni degli interventi realizzati dai nostri Clienti.

Il futuro è innovazione. Il futuro è digitale. Ti aiutiamo a realizzarlo.

MISE. BANDO MACCHINARI INNOVATIVI

Incentivi alle PMI delle Regioni del Sud che realizzano investimenti in immobilizzazioni materiali ed immateriali volti alla trasformazione tecnologica e digitale prevista dal Piano Impresa 4.0.

Continua a leggere

DIGITAL TRANSFORMATION. ITALIA.

Agevolazioni alle PMI italiane, anche in Rete, per l’innovazione dei processi e dell’organizzazione aziendale nonché per gli investimenti materiali ed immateriali e le consulenze connesse.

Continua a leggere