Bonus per strutture ricettive: click day posticipato dal 13 al 16 giugno 2022

turismo credito di imposta immagine di pixabay

Modificati i termini di apertura della piattaforma per il credito di imposta strutture ricettive con slittamento di una settimana. Ammontano a 380 milioni di euro le risorse disponibili per l’avviso pubblico del Ministero del Turismo dedicato alle strutture ricettive esistenti dalla data del 1°gennaio 2012, per ottenere agevolazioni sotto forma di credito di imposta. Destinato ad hotel, agriturismi, campeggi, terme, il bonus è riconosciuto nella misura del 65% delle spese sostenute e per un limite di 200mila euro per interventi di:

  • manutenzione straordinaria
  • restauro e di risanamento conservativo
  • ristrutturazione edilizia
  • eliminazione delle barriere architettoniche
  • incremento dell’efficienza energetica
  • adozione di misure antisismiche
  • acquisto di mobili e componenti d’arredo
  • realizzazione di piscine termali, per i soli stabilimenti termali
  • acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali, per i soli stabilimenti termali

Le domande possono essere compilate e presentate dalle ore 12:00 del giorno 13 giugno 2022 alle ore 17:00 del giorno 16 giugno 2022, accedendo alla piattaforma dedicata.

Per informazioni e supporto, contatta un esperto di PJ Consulting.

Contatti

"*" indica i campi obbligatori

Consenso privacy*

Bonus per strutture ricettive: click day dal 9 al 13 giugno 2022

turismo credito di imposta immagine di pixabay

Ammontano a 380 milioni di euro le risorse disponibili per l’avviso pubblico del Ministero del Turismo dedicato alle strutture ricettive esistenti dalla data del 1°gennaio 2012, per ottenere agevolazioni sotto forma di credito di imposta. Destinato ad hotel, agriturismi, campeggi, terme, il bonus è riconosciuto nella misura del 65% delle spese sostenute e per un limite di 200mila euro per interventi di:

  • manutenzione straordinaria
  • restauro e di risanamento conservativo
  • ristrutturazione edilizia
  • eliminazione delle barriere architettoniche
  • incremento dell’efficienza energetica
  • adozione di misure antisismiche
  • acquisto di mobili e componenti d’arredo
  • realizzazione di piscine termali, per i soli stabilimenti termali
  • acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali, per i soli stabilimenti termali

Le domande possono essere compilate e presentate dalle ore 12:00 del giorno 9 giugno 2022 alle ore 17:00 del giorno 13 giugno 2022, accedendo alla piattaforma dedicata.

Per informazioni e supporto, contatta un esperto di PJ Consulting.

Contatti

"*" indica i campi obbligatori

Consenso privacy*

Bonus editoria: domande entro il 31 gennaio 2022

C’è tempo fino al 31 gennaio 2022 per richiedere il contributo per le imprese editrici di quotidiani e periodici per la distribuzione delle testate edite, nel rispetto del limite di spesa previsto, pari a 60 milioni di euro.

Possono accedere al credito di imposta le imprese che svolgono attività editoriali con codice Ateco 58.13, edizione di quotidiani e 58.14, edizione di riviste e periodici.

Il credito di imposta riconosciuto è pari al 30% della spesa effettiva sostenuta nell’anno 2020 per le spese di distribuzione e trasporto, incluse le spese di trasporto dai poli di stampa ai punti di vendita, al netto della percentuale di sconto per la rete di vendita del prezzo di copertina.

La domanda da inviare per via telematica deve essere corredata di apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti richiesti, l’ammontare delle spese effettivamente sostenute, la mancata percezione di altre agevolazioni a copertura delle stesse spese. Alla domanda devono essere allegati gli accordi di filiera per la diffusione capillare presso i Comuni sul territorio.

Il credito è utilizzabile esclusivamente in compensazione e il suo ammontare non può eccedere l’importo concesso.

Bonus Pubblicità 2021: prorogata la data di invio

Con l’aggiornamento delle piattaforma telematica, e a seguito delle modifiche del decreto Sostegni bis (Art.67, comma 10 DL 25 maggio n.73), è stata prorogata la data di invio della comunicazione per l’accesso al credito di imposta per gli investimenti pubblicitari per l’anno 2021.
Dal mese di settembre, la nuova finestra temporale per la prenotazione del bonus slitta così dal 1°al 30 ottobre 2021.

Il credito di imposta riconosciuto è del 50% del valore degli investimenti pubblicitari sia sui giornali, quotidiani e periodici in formato cartaceo e digitale, sia sui media radiotelevisivi, analogici e digitali locali o nazionali, con requisiti di ammissibilità e modalità di calcolo uguali.

Sono beneficiari dell’agevolazione le imprese o i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali.

Il modello di comunicazione va inviato attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Per informazioni e assistenza, consulta un esperto di PJ Consulting.

Contatti

"*" indica i campi obbligatori

Consenso privacy*