Venticinque milioni 900 mila euro per il Bando Custodiamo il Turismo 2.0 e 6 milioni per Custodiamo la Cultura 2.0, sono le dotazioni finanziarie per le imprese pugliesi dei settori Turismo e Cultura che, attraverso il bando, avranno la possibilità di accedere agli aiuti per far fronte alla perdita di fatturato conseguita a causa della crisi ingenerata dal covid19.

Tra le novità dell’intervento: l’elevazione del tetto massimo delle sovvenzioni a fondo perduto erogate dall’Agenzia Pugliapromozione per le micro, piccole e medie imprese fino ad un massimo di 150mila euro.  Il calcolo delle stesse sarà effettuato sulla base di tre scaglioni: fino a quarantamila euro, da quarantamila a novantamila euro e oltre novantamila euro. Saranno sufficienti le autodichiarazioni e non saranno più richieste le asseverazioni. Esteso anche il codice Ateco per ampliare la platea dei beneficiari  a settori di impresa come le sale ricevimenti per matrimoni, le agenzie di viaggio e agli organizzatori di convegni ed eventi per il turismo, le discoteche e le sale da ballo.

Le domande si possono presentare dal 21 luglio fino a 30 settembre 2021.

Per assistenza e supporto nella partecipazione al bando, contatta un manager PJ Consulting: info@pjconsulting.eu