Dalle ore 12.00 del 20 settembre 2021, sarà possibile presentare nuovamente, secondo le modalità e i modelli indicati nella relativa sezione del sito di Invitalia, le domande di agevolazione a valere sul Contratto di Sviluppo (Industriale, Agroalimentare, Turistico e di Tutela Ambientale). Lo sportello, chiuso con decreto lo scorso 4 agosto, è stato riaperto con decreto direttoriale in fase di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni.

Il Decreto prevede, sia per la sottoscrizione di un Accordo di Programma, sia per un Accordo di Sviluppo, che le imprese beneficiarie con previsioni di incremento occupazionale si impegnino, previa verifica dei fabbisogni e dei requisiti professionali, all’assunzione di lavoratori che percepiscono sostegni del reddito, disoccupati a seguito di procedure di licenziamento collettivo, lavoratori di aziende coinvolte da tavoli di crisi attivi presso il MiSE.

In coerenza con il requisito sull’impatto occupazionale previsto, viene valutata, sia per le nuove istanze di Accordo, sia per quelle non ancora trasmesse per l’istruttoria di competenza, anche la capacità di salvaguardare i lavoratori delle aziende in crisi.

Invitalia, soggetto gestore dello strumento, procederà allo svolgimento delle attività istruttorie nel rispetto dell’ordine cronologico di presentazione delle domande di agevolazioni, tenuto conto delle risorse finanziarie disponibili.

Per maggiori informazioni, contatta un esperto di PJ Consulting.

Contatti