Tra le misure annunciate c’era anche il sostegno all’internazionalizzazione. In effetti, l’Articolo 72 stabilisce una dotazione iniziale di 150 milioni, per l’anno 2020, volto alla realizzazione di:

  • una campagna straordinaria di comunicazione volta a sostenere le esportazioni italiane e l’internazionalizzazione del sistema economico nazionale nel settore agroalimentare e negli altri settori colpiti dall’emergenza derivante dalla diffusione del Covid-19
  • potenziamento delle attività di promozione del sistema Paese realizzate, anche mediante la rete all’estero
  • cofinanziamento di iniziative di promozione dirette a mercati esteri realizzate da altre amministrazioni pubbliche
  • concessione di cofinanziamenti a fondo perduto fino al 50% dei finanziamenti concessi a valere sul Fondo Rotativo