Il Cura Italia vede, tra le diverse misure, lo stanziamento di 400 milioni destinati ai Contratti di Sviluppo, per i grandi investimenti.

Strumento dal successo consolidato, gestito da Invitalia S.p.A., prevede l’erogazione di agevolazioni per investimenti di grandi dimensioni nel settore industriale, turistico e di tutela ambientale.

L’investimento complessivo minimo richiesto è di 20 milioni di euro.  Solo per attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli si riduce a 7,5 milioni di euro.

Si può presentare istanza per uno o più progetti di investimento e per eventuali progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, connessi e funzionali tra loro.

Lo strumento prevede che le agevolazioni siano erogabili in forma di:

  • contributo a fondo perduto in conto impianti
  • contributo a fondo perduto alla spesa
  • finanziamento agevolato
  • contributo in conto interessi.

L’entità degli incentivi dipende dalla tipologia di progetto (di investimento o di ricerca, di sviluppo e innovazione), dalla localizzazione dell’iniziativa e dalla dimensione di impresa. Gli incentivi sono diversi per i progetti a finalità ambientale.