Cross Water International Conference dal 22 al 25 novembre a Bari

Cross Border large thematic event on Water Integrated Management System, è il titolo dell’evento tematico sulla gestione delle risorse idriche, attraverso un sistema transfrontaliero efficace ed efficiente, ospitato dal 22 al 25 novembre 2022 a Bari, Hotel Parco dei Principi, realizzato con l’assistenza tecnica di PJ Consulting.

Spinta verso la transizione digitale, sostenibilità e adattamento climatico, innovazione nei sistemi di gestione della risorsa idrica ed economia circolare, aggiornamento delle competenze e scenari futuri: il programma propone tavole rotonde, panel con contributi tecnico scientifici, study visit presso laboratori, acquedotti e musei, eventi culturali con concerti dedicati ai suoni dell’acqua e talk sul futuro del più prezioso bene comune, insieme a Michele Mirabella e lo youtuber Barbascura.

Tra gli ospiti referenti istituzionali dei paesi coinvolti nel progetto di cooperazione transfrontaliera, Italia, Albania, Montenegro e Regione Puglia, ministeri, regioni, comuni, università nazionali e internazionali, centri di ricerca, management di enti gestori di acquedotti.

Se sei interessato all’argomento, partecipa anche tu per approfondire tematiche di grande interesse per il futuro del pianeta.

Registrati adesso.

Scarica il programma.

Cross Water è un progetto finanziato nell’ambito del programma Interreg IPA CBC, Italia, Albania Montenegro.

Capofila: Regione Puglia
Partner: Acquedotto Pugliese, Regione Molise, Bashkia Tirane (Municipality of Tirana), Ujësjellës Kanalizime Tiranë, UKT (Tirana Water and Wastewater Utility), Javno preduzeće Regionalni vodovod crnogorsko primorje Budva (Regional waterworks for Montenegreen coast, Budva, RWMC).

 

Entra nel vivo il progetto di Cooperazione Solar, con il supporto di PJ Consulting

Entra nel vivo il progetto di cooperazione transnazionale “SOLAR – Sustainable reduction Of carbon footprint Level in programme AiRports” di cui la Regione Puglia, con il Dipartimento Mobilità, è capofila, supportata da PJ Consulting per i servizi di assistenza tecnica . L’incontro con il partenariato internazionale si è tenuto ieri, 28 settembre, presso l’Hotel CUE in Podgorica, Montenegro. E’ stato Domenico Zonno, funzionario della Regione Puglia, Dipartimento Mobilità, in qualità di Responsabile del coordinamento generale del progetto a dirigere i lavori insieme ai partner istituzionali presenti, tra cui: Aeroporti di Puglia SPA (Italia) e Montenegro; l’Autorità dell’Aviazione Civile dell’Albania (Albania), Agenzia Regionale per lo Sviluppo del Molise – Sviluppo Italia Molise S.p.A. (Italia).
Finanziato con 688.500,00 euro dal Programma INTERREG IPA CBC Italia-Albania-Montenegro 2014-2020, il progetto SOLAR intende fornire un utile contributo alla realizzazione del programma internazionale “Airport Carbon Accreditation”, la certificazione promossa da ACI Europe (l’associazione europea dei gestori aeroportuali): si tratta di un quadro strategico di azioni rivolte alle società di gestione aeroportuali e a tutti gli stakeholder coinvolti che intendono perseguire obiettivi di “carbon neutrality” (NET ZERO), ovvero neutralizzare le emissioni di CO2 attraverso programmi di efficientamento energetico, il ricorso a fonti alternative di energia e l’eventuale bilanciamento di eventuali emissioni residue.
Durante la riunione, i partner hanno discusso sullo stato dell’arte dell’attuazione del progetto e deciso i prossimi passi da compiere, concentrandosi in particolare sul management e sulla produzione delle attività tecniche relative all’analisi del carbon footprint e all’efficientamento energetico realizzate presso gli aeroporti di Puglia e Montenegro e Albania. Nell’ambito del progetto i partner implementeranno diverse azioni affinché gli aeroporti possano diventare ambientalmente sostenibili ed efficienti, anche attraverso lo scambio di buone pratiche nell’area del Programma.

La durata del progetto è di 12 mesi, e si concluderà a dicembre 2022.

Iscrizioni aperte al webinar Bando Borghi: i prossimi passi per i Comuni vincitori

Si terrà giovedì 21 luglio, dalle ore 11,00, su piattaforma Zoom, il webinar di approfondimento sulla fase di attuazione del Bando Borghi emanato dal Mic lo scorso dicembre 2021 per la rigenerazione culturale e sociale dei piccoli borghi storici. 

L’incontro online, introdotto da Elisabetta Ciccarese, Ceo di PJ Consulting e condotto da Nicola Zilio e Carmela Chiapperini, Project Manager della società di consulenza barese che offre servizi di assistenza tecnica alle PA, è dedicato a funzionari e dirigenti dei Comuni italiani ammessi a finanziamento.

“Per entrare nel vivo del progetto, dichiara Elisabetta Ciccarese, e offrire supporto ai nostri clienti, oltre che a potenziali interessati, proponiamo un seminario di approfondimento su piattaforma zoom dedicato all’avvio dei interventi per illustrare tutti i passaggi e i prossimi adempimenti tra cui: la definizione degli accordi di partenariato pubblico privato; la stipula del disciplinare d’obblighi con il Ministero della Cultura; le modalità di predisposizione e raccolta dati di monitoraggio del progetto; i consigli per l’attuazione DNSH (non arrecare danno significativo all’ambiente). 

In questo modo – conclude Ciccarese – vogliamo supportare gli enti pubblici nella gestione dell’avvio delle attività progettuali, velocizzare i processi e accrescere l’efficacia e l’efficienza amministrativa per stare nei tempi dettati dal PNRR”. 

Per gli interessati, è possibile iscriversi compilando il modulo di registrazione.

La partecipazione è gratuita. Alla fine dell’incontro, verrà fornita una guida di sintesi dove sono illustrati i prossimi passi che i Comuni vincitori dovranno compiere per l’avvio delle attività.

Per maggiori informazioni, contatta un esperto di PJ Consulting.

Contatti

"*" indica i campi obbligatori

Consenso privacy*

PJ Consulting con Acquedotto Pugliese nei progetti “faro” della CTE

Re-water – Eco technologies for the waste water management è il titolo del progetto curato da PJ Consulting per Acquedotto Pugliese, finanziato dal Programma INTERREG GRECIA-ITALIA 2014-2020, inserito tra i progetti “faro” pubblicati dall’Agenzia di Coesione Territoriale, per aver prodotto cambiamenti effettivi, misurabili e duraturi nei territori coinvolti, grazie al contributo della Cooperazione Territoriale Europea alle politiche di sviluppo territoriale.

Rilevanza e sostenibilità sono i due criteri con cui sono state raccolte le progettualità che evidenziano i migliori risultati tangibili e documentabili, emesi nel ciclo di programmazione 2014-2020, in riferimento alla soluzione di un problema e al reale miglioramento della situazione iniziale, con particolare attenzione ai bisogni espressi dai beneficiari nei territori in cui il progetto è stato sviluppato.

Curato da PJ Consulting, dalla presentazione della proposta progettuale alla gestione fino alla rendicontazione, Re-water – Eco technologies for the waste water management mira a promuovere l’introduzione di tecnologie e processi sostenibili rispettosi dell’ambiente per la gestione dei sistemi di smaltimento delle acque reflue e per ridurre l’inquinamento marino nelle aree costiere dei territori adriatici coinvolti  di Puglia e Grecia. Il progetto è considerato di successo grazie al nuovo impianto pilota realizzato per la depurazione delle acque reflue urbane di Gallipoli (Lecce) che ha consentito l’abbattimento di sostanze recalcitranti al trattamento di affinamento delle acque quali sostanze xenobiotiche, farmaci, ormoni, pesticidi, antiparassitari, erbicidi, solidi dissolti e composti organici residuali. Le acque risultanti dal trattamento saranno riutilizzate per il lavaggio delle strade e per l’irrigazione di aree urbane e verdi, grazie ad una stazione di carico di autobotti appositamente realizzata.

 

Nasce PJ Academy: master e corsi di formazione online

Nasce PJ Academy: master e corsi di formazione online su Gare d’Appalto ed Europrogettazione.
Iscrizioni a quote agevolate per dirigenti e funzionari di Comuni al di sotto di 8mila abitanti, per acquisti multipli o anticipati.

PJ Consulting, nel suo decimo anno di vita, dà il benvenuto alla sua Academy. Un progetto che nasce da un sogno: creare un’area formativa che trasferisca non solo il variegato bagaglio di competenze acquisite nei differenti settori di specializzazione in cui opera, ma anche la passione e la dedizione del suo team al costante aggiornamento e all’approfondimento professionale.

Corso base e avanzato sulle procedure di gara, sull’approvvigionamento di beni e servizi tramite il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, sul portale di e-Procurement EmPulia e, novità di rilievo nell’attuale panorama formativo, il Corso di Green Procurement ispirato alle recenti novità introdotte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR): sono i cinque corsi di PJ Academy che consentono di acquisire gli strumenti normativi e operativi utili a garantire una corretta ed efficiente gestione delle procedure di approvvigionamento di lavori, servizi, forniture, alla luce delle recenti modifiche apportate al codice degli appalti pubblici.

“I corsi e i master online di PJ Academy – dichiara Elisabetta Ciccarese, Ceo della società di consulenza PJ Consulting- nascono con l’obiettivo di diffondere, attraverso il ricorso al canale formativo, conoscenze e competenze trasversali su tematiche di settore, fornendo valevoli strumenti tecnico-applicativi a professionisti, operatori delle PP.AA. (Rup, dirigenti e funzionari) ed imprese, ciascuno impegnato a destreggiarsi nella gestione di materie complesse e in costante evoluzione come l’Europrogettazione e gli Appalti pubblici”

Tra le novità, il Corso di Green Procurement teso ad incentivare le PA verso il ricorso a procedure di evidenza pubblica ambientalmente orientate ed eco-sostenibili attraverso lo strumento dell’appalto verde, in cui sono approfonditi argomenti sul quadro normativo europeo e nazionale, l’Agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile e le certificazioni ambientali. Tra i temi presenti nel corso anche la Green Economy, gli obiettivi al centro del Programma Next Generation EU, e i profili applicativi del Green Procurement alla luce del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

 Online, con sessioni interattive, i corsi da 6 o 10 ore- in partenza il prossimo 21 novembre 2021 con il Corso base sulle procedure di gara – avranno una cadenza bimestrale e forniranno materiali informativi, case study, esercitazioni pratiche, oltre alla possibilità di disporre della registrazione senza limiti di tempo.

È possibile iscriversi a quote agevolate per i Comuni al di sotto di 8mila abitanti, per le iscrizioni anticipate ed in caso di sottoscrizioni di corsi multipli.

Le lezioni saranno condotte dall’Avv. Gloria Giammarelli, docente universitaria presso il Dipartimento di Biologia dell’Università di Bari per l’insegnamento del Diritto Amministrativo dell’Ambiente, esperta giuridica nell’ambito di numerosi progetti europei, in particolare nel campo del diritto amministrativo, degli appalti e della contrattualistica pubblica, e specializzata sull’e-procurement. Autrice di monografie e numerose pubblicazioni su riviste di settore a diffusione nazionale (Il Foro Italiano, Guida al Diritto – Il Sole Ore, Diritto e Giurisprudenza Agraria, Alimentare e dell’Ambiente), e in ultimo coautrice, insieme ad Elisabetta Ciccarese, del Volume sul Green E-Procurement, in Officine del Diritto, edito da Giuffrè.

“Ma le sfide della Pj Academy continuano: il parterre dei corsi e dei master che avvieremo dal 2022 – conclude Ciccarese – avranno ad oggetto l’Europrogettazione, settore in cui PJ Consulting ha un’ esperienza decennale,  e saranno strutturati nell’intento di fornire e/o consolidare, agli operatori del settore e non, i mezzi per poter intercettare e sfruttare le opportunità di interesse offerte dall’attuale programmazione europea 2021-2027”. 

Per le iscrizioni, le date e le informazioni sui corsi online in materia di appalti pubblici consultare il sito web di PJ Academy e contattare la segreteria organizzativa all’indirizzo academy@pjconsulting.eu